IT | EN | DE
logo
Back to top
Zanellato & Bortotto

Storie: un nuovo racconto

Ciò che solo il tempo è in grado di creare.

Le grandi lastre della collezione Storie sono campi ceramici dove le miscele di pigmenti, sapientemente organizzate, si manifestano in gradazioni cromatiche dagli effetti stupefacenti, con un’espressività visiva ispirata al lavoro di lenta e affascinante dissolvenza nel tempo degli intonaci e delle decorazioni murarie nell’architettura tradizionale italiana; nella morbida liquidità delle loro tinte, queste lastre in grès porcellanato ridefiniscono la cifra di un’elegante contemporaneità in ambito ceramico.

I muri accolgono la nostra quotidianità, come vasi sanguigni nei quali fluisce la vita. Sono testimoni dei trionfi, delle sconfitte, reggono foto che immortalano momenti indimenticabili, vengono ridipinti per la nascita di un figlio: ogni segno, colore, crepa racconta qualcosa. E noi, ci interroghiamo mai su cosa cosa siano quelle crepe,  sul perché di certi colori e perché quei colori non potevano essere che quelli? Se lo facessimo, capiremmo come ogni centimetro quadrato diventa la prima pagina di un’avventura trascorsa. I muri sono storie, sono testimoni vivi che contengono avventure, emozioni, attimi, affetti e li registrano sulla loro superficie. Ma non solo! Le loro superfici mosse e attive generano nuovi immaginari in cui letteralmente perdersi. La collezione “Storie” di Giorgia Zanellato e Daniele Bortotto  dà forma a tutto questo, traducendo gli umori, i sentimenti e gli istanti che i muri e i pavimenti delle vecchie dimore italiane conservano e li imprigiona in un istante fisso. Il tema del tempo e dell’alterazione apportata sulla materia dai passaggi di stagione, dei fenomeni atmosferici e di quelli umani è da sempre una forte suggestione per i progettisti: alcuni hanno provato a fissarla, altri hanno trovato un escamotage progettuale per accoglierla senza subirla, altri ancora l’hanno accelerata, anticipata, orientata, ricreata. Grazie all’innovazione tecnologica hanno potuto riprodurre su supporti ceramici di grandi dimensioni tutti quegli effetti di usura e stratificazione, alle Storie,  che normalmente solo il tempo e la vita sono in grado di creare.

E’ emozionante come questa ricerca provenga dagli autori più giovani della nuova era di CEDIT, che hanno deciso di confrontarsi con il tema più ancestrale in modo disinvolto e colto. Ancor più emozionante è che il richiamo sia all’Italia, perfettamente in linea col lavoro del marchio e dei suoi autori, vecchi e nuovi: per l’esaltazione del processo produttivo che è alla base di questa restituzione, per il rapporto con la tradizione del marchio e il suo legame territoriale, per la rivendicazione colta e strategica delle innovazioni che sa apportare nel trattamento di questa difficile materia.

La collezione Storie impreziosice un’intera parete del nostro store in Via Maestri Campionesi, 20 a Milano: Vi aspettiamo!