Back to top

Appartamento. Milano

Siamo a Milano, quartiere “Isola”, al sesto piano di un edificio degli anni ‘70 che in molti punti della facciata è stato realizzato in cemento a vista, in stile “brutalismo”.
L’appartamento è stato ristrutturato, partendo dalla demolizione totale di tutti i muri esistenti e dalla ricostruzione di ambienti completamente differenti da quelli originari. La zona ingresso, ampliata e aperta, si sviluppa da un quadrato inclinato a 45° rispetto ai muri di facciata. Luminosità, apertura, flessibilità degli spazi sono all’origine del progetto dell’architetto Tommaso Giunchi.
Il carattere dell’edificio e del committente hanno guidato le scelte stilistiche interne, tenendo ben presente la richiesta di utilizzare materiali pratici e resistenti.
Da qui la scelta di realizzare una scatola tendenzialmente “fredda”, che venisse poi scaldata con gli elementi di arredo. Le superfici e i colori richiamano il colore grigio del cemento, con qualche punta più calda nello smalto delle pareti dell’ingresso e nel rivestimento di alcune parti del bagno.
Per conferire continuità e uniformità allo spazio, il pavimento di tutta la casa è stato rivestito con un unico materiale, un gres fine porcellanato di Floor Gres, serie “Industrial”, colore “Sage”, finitura “Natural Matt”, dando dinamicità con il doppio formato 80×80 cm e 40×80 cm in una composizione che richiama la diagonalità delle pareti dell’ingresso. Modernità e semplicità caratterizzano questa superficie neutra e lineare, che si presta ad essere utilizzata in modo trasversale, efficace e accattivante in ogni progetto di architettura.
Il quadrato all’ingresso, inclinato di 45°, genera una comunicazione fisica e visiva tra gli spazi che sembrano appartenere ad un unico ambiente pur enfatizzando la differenza dei locali.
Entrando in casa, lo sguardo viene naturalmente convogliato sulla sala e sulle grandi aperture delle finestre, che sono come un quadro del panorama urbano. La zona notte, camera da letto, bagno padronale e disimpegno, è separata da una porta scorrevole a tutta altezza.
Il resto della casa è apparentemente tutto aperto e comunicante, e questo aiuta a sfruttare anche solo visivamente tutta la generosa dimensione dell’appartamento. Una porta raso-muro (di larghezza maggiore dello standard) permette di chiudere l’ambiente della cucina; un’anta pivottante e un grande pannello scorrevole a tutta altezza nascosto nella muratura permettono di separare la seconda camera/studio dal soggiorno.
Anche per i bagni il rivestimento è in gres porcellanato di Floor Gres, serie “Industrial”, ma il colore cambia: per il bagno piccolo “Ivory” con finitura “Soft”, nel formato 20×80 cm, mentre per il bagno grande, il colore “Ivory”, utilizzato nella parete di sinistra, è stato abbinato al colore “Moka” usato per caratterizzare l’interno della doccia e al colore “Sage” per la parete di destra, giocando con i formati 40×80 cm, 80×80 cm e 20×80 cm. Nell’insieme, tinte neutre che, combinate tra loro, contribuiscono a dare armonia ed equilibrio alla composizione.

Rivestimenti. Fornitura BHC Home Experience, Milano
– pavimento di tutta la casa: Floor Gres, serie “Industrial”, colore “Sage”, formati 80×80 cm+40×80 cm, finitura “Natural Matt”
– rivestimento bagno piccolo: Floor Gres, serie “Industrial”, colore “Ivory”, formato 20×80 cm, finitura “Soft”.
– rivestimento bagno grande: parete sinistra, Floor Gres, serie “Industrial”, colore “Ivory” 40×80+80×80; parete destra colore “Sage” 20×80 cm; interno doccia colore “Moka” 20×80 cm; finitura “Soft”.